Home / CHI SIAMO / FEDERAZIONE C.E.M.E.A.

FEDERAZIONE C.E.M.E.A.

FITCEMEA

La Federazione Italiana dei Centri di Esercitazione ai Metodi dell’Educazione Attiva è un’associazione di associazioni dislocate sul territorio italiano. Ogni organizzazione locale assume il ruolo di CENTRO REGIONALE che, insieme alla Federazione, hanno il compito di promuovere e di diffondere le pratiche dell’educazione attiva e i principi pedagogici del movimento. La sede della Federazione italiana si trova a Firenze.

I CEMEA ITALIANI CONDIVIDONO IL: “MANIFESTO CEMEA – AGIRE CON L’EDUCAZIONE”

Manifesto per un impegno sociale dell’educazione, per costruire una società giusta, solidale, egualitaria in una prospettiva educativa ed emancipatrice.

I CEMEA (Centri di Esercitazione ai Metodi dell’Educazione Attiva), movimento educativo internazionale diffuso in 39 paesi nel mondo, sin dalla loro fondazione avvenuta nel 1937, sostengono la centralità dell’azione educativa per l’evoluzione della società e partecipano attivamente alla sua trasformazione,impegnandosi attraverso l’associazionismo e la cooperazione sociale. Inscrivono la propria azione nelle correnti di pensiero ispirate all’internazionalismo e alla non violenza, nella tradizione libertaria e democratica, senza uno specifico riferimento di appartenenza partitica. Si oppongono a quelle scelte politiche che aggravano le diseguaglianze e distruggono il vivere e i beni comuni e si impegnano per la costruzione di un’alternativa sociale. Con questo manifesto, in continuità coi principi educativi che guidano la nostra azione, esprimiamo con forza esigenze e richieste politiche sulle quali sviluppare un progetto associativo, educativo e culturale, coerente e condiviso.

ISTITUZIONI PUBBLICHE E SOCIETA' CIVILE PER UNA COOPERAZIONE PIU' SOLIDA ED EFFICACE

ISTITUZIONI PUBBLICHE E SOCIETA' CIVILE PER UNA COOPERAZIONE PIU' SOLIDA ED EFFICACE

L’educazione, la cultura, la salute e il sociale sono beni collettivi che devono essere tenuti fuori dalle logiche della commercializzazione e della privatizzazione. L’approccio a queste tematiche non può essere sporadico, ma garantire continuità, fruibilità e innovazione. Sosteniamo la necessità che le Istituzioni Pubbliche operino per avviare, strutturare e governare politiche educative e sociali nell’ottica di una prossimità dei servizi e di una complementarietà istituzionale, basate sull’unità e l’eguaglianza. Consideriamo fondamentale la partecipazione dei cittadini alla determinazione delle politiche e difendiamo il ruolo del Terzo Settore, associazionismo e cooperazione sociale, in quanto soggetti prioritari della co-costruzione di politiche pubbliche. Le politiche educative e sociali devono quindi mobilitare e coinvolgere reti multiple, ispirate a pratiche cooperative e alternative. I CEMEA sono parte di questo sistema di reti locali e inseriscono la propria azione nella prospettiva di un servizio pub ico locale, territoriale, nazionale e internazionale.

ECONOMIA SOCIALE E SERVIZIO PUBBLICO I CEMEA,

ECONOMIA SOCIALE E SERVIZIO PUBBLICO I CEMEA,

con la loro azione laica e democratica, creano spazi di saperi e servizi che hanno come riferimento valori dell’economia sociale e solidale, affermando, internamente ed esternamente, il primato della persona sul profitto e l’esistenza di beni comuni. I CEMEA difendono il principio di sviluppo democratico, economico-sociale-solidale in cui partecipare consapevolmente alle scelte comuni nei settori d’interesse generale, quali l’educazione, la cultura, il sociale, la salute che non devono essere sottoposte indiscriminatamente a logiche di mercato. Il nostro Movimento persegue il riconoscimento del lavoro, unitamente e distintamente al valore mutualistico e di apprendimento del volontariato.

La laicità è un fattore essenziale di unità e solidarietà sociale, condizione necessaria per la piena partecipazione democratica di tutti i cittadini. I CEMEA si impegnano per la piena e sostanziale applicazione dei principi che fondano la laicità: la libertà di coscienza, la separazione tra interessi delle Chiese e dello Stato, il libero esercizio dei culti e dell’ateismo, il rispetto dei diritti umani e delle diversità culturali. I CEMEA sono contrari a scelte politiche, culturali, etiche che determinino discriminazioni, disuguaglianze economiche e sociali che favoriscano interessi di parte, che diffondano il fondamentalismo e un’idea chiusa della comunità. I CEMEA agiscono per un’educazione al rispetto, alla tolleranza, alla diversità, per l’acquisizione dello spirito critico e per lo sviluppo del vivere comune in una prospettiva di pace.

CONVIVENZA SOCIALE ACCOGLIENZA E VALORIZZAZIONE DELLE DIFFERENZE E DELLE DIVERSITA'

CONVIVENZA SOCIALE ACCOGLIENZA E VALORIZZAZIONE DELLE DIFFERENZE E DELLE DIVERSITA'

I CEMEA sono impegnati a promuovere in ogni ambiente educativo e sociale la pratica quotidiana dell’eguaglianza, nel rispetto dell’altro e della diversità quale strumento fondamentale di democrazia e sviluppo della convivenza sociale: “Ogni essere umano, senza distinzione di sesso, età, origine, convinzioni, cultura, situazione sociale ha diritto al nostro rispetto e alla nostra considerazione” (art. 1 del testo I Principi che guidano la nostra azione, Giselle De Failly, Congresso di Caen, 1957). L’azione dei CEMEA è tesa a superare la rigidità dei ruoli sessuali attraverso pratiche di accoglienza e valorizzazione di tutte le differenze.

LA PROMOZIONE SOCIALE ATTRAVERSO L'EDUCAZIONE E LA COOPERAZIONE

LA PROMOZIONE SOCIALE ATTRAVERSO L'EDUCAZIONE E LA COOPERAZIONE

I CEMEA ribadiscono il primato del sociale, della solidarietà, dell’educazione e della promozione della qualità della vita per ogni individuo e gruppo sociale, rifiutando ogni forma di repressione ed emarginazione. Nelle proprie pratiche fanno riferimento all’Educazione Attiva che, attraverso la dialettica individuo/gruppo, contribuisce alla costruzione dei legami sociali, cooperativi e allo sviluppo dell’autonomia critica e consapevole. Affermano la necessità di valorizzare il carattere emancipatore della formazione rifiutando l’idea di ridurla alla sola dimensione dell’impiegabilità funzionale al mercato del lavoro, ribadendone la centralità per lo sviluppo personale, sociale e culturale.

UNA POLITICA CON I GIOVANI

UNA POLITICA CON I GIOVANI

I CEMEA considerano i giovani parte attiva della società, promuovendo azioni a sostegno del loro protagonismo nel definire e realizzare le politiche della comunità. La società ha la responsabilità dell’accoglienza, del sostegno e dell’accompagnamento di tutti i giovani, attraverso politiche pubbliche che garantiscano il loro pieno inserimento sociale, culturale ed economico. I CEMEA agiscono sperimentando pratiche attive con i giovani nel creare spazi di formazione, cittadinanza, intraprendenza, anche ai fini dell’occupazione, attraverso percorsi partecipativi e democratici.

INFORMAZIONE, MEDIA, TECNOLOGIE DELL'INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE (TIC): PER UNA EDUCAZIONE CRITICA E UN IMPEGNO DI CITTADINANZA.

INFORMAZIONE, MEDIA, TECNOLOGIE DELL'INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE (TIC): PER UNA EDUCAZIONE CRITICA E UN IMPEGNO DI CITTADINANZA.

L’informazione e la gestione dei media, il loro ruolo e funzione, riguarda tutti gli individui. L’educazione attraverso i media è per noi un’opportunità educativa fondamentale. L’educazione ai media, ai tempi, agli spazi e alle modalità del loro utilizzo si rende fondamentale, vista la pervasività che questi strumenti hanno nella società attuale. I CEMEA sottolineano la natura di “bene comune” dei contenuti e dei supporti mediatici e della loro accessibilità a tutti e difendono l’esistenza di un servizio pubblico indipendente. I CEMEA promuovono l’espressione libera dei cittadini e combattono ogni pratica che consideri i bambini, gli adolescenti, le persone, consumatori passivi, oggetti del mercato.

SOSTENERE LA CENTRALITA' DELLA SCUOLA PUBBLICA E, PER TUTTI, LA RIUSCITA SCOLASTICA

SOSTENERE LA CENTRALITA' DELLA SCUOLA PUBBLICA E, PER TUTTI, LA RIUSCITA SCOLASTICA

Per i CEMEA l’educazione è globale. La scuola deve essere il luogo della riuscita, del successo formativo per tutti e dell’apprendimento dei valori dell’eguaglianza e della cooperazione. I CEMEA riaffermano il ruolo centrale della scuola laica e pubblica e rivendicano l’importanza del lavoro comune tra insegnanti, genitori, attori educativi del territorio, movimenti associativi pedagogici, mondo della cooperazione sociale. I CEMEA promuovono la diffusione di pratiche pedagogiche centrate sull’allievo inserito in una comunità d’apprendimento, che favoriscano percorsi personalizzati, nel quadro della scolarità obbligatoria e in continuità con i principi dell’Educazione Attiva, come testimoniano anche alcune esperienze private di qualità, ad esempio la Scuola Fasolo a Firenze, il CEIS a Rimini. I CEMEA sostengono la necessità di migliorare e promuovere la formazione iniziale e permanente degli insegnanti e, con il proprio patrimonio d’esperienze, competenze teoriche e pratiche, rivendicano la partecipazione a qu ti processi formativi sviluppando l’integrazione tra educazione formale e non formale.

UN TEMPO LIBERATO PER CRESCERE ED EMANCIPARSI

UN TEMPO LIBERATO PER CRESCERE ED EMANCIPARSI

I CEMEA sostengono che un tempo libero “liberato” sia un’opportunità per i cittadini e la società di riappropriarsi in modo attivo e consapevole della gestione della propria crescita personale, fuori da schemi e condizionamenti caratteristici dell’attuale economia di mercato. I CEMEA sono al fianco degli organizzatori di soggiorni, di servizi del tempo libero, delle collettività locali e delle famiglie, per dimostrare con le loro pratiche, progetti e metodologie, la pertinenza delle proposte dell’Educazione Attiva che i CEMEA sperimentano, costruiscono e verificano per il benessere dei bambini, degli adolescenti e degli adulti. I CEMEA richiedono politiche e risorse a sostegno di chi opera nell’educazione non formale attraverso metodi attivi che favoriscano l’emancipazione e la realizzazione personale in una dimensione solidale. I CEMEA promuovono il diritto alle vacanze per tutti e sostengono l’importanza di strutturare percorsi formativi non professionalizzanti che permettano ai giovani di impegnarsi in man era volontaria per attuare questo diritto.

NON C'E' EDUCAZIONE SENZA CULTURA

NON C'E' EDUCAZIONE SENZA CULTURA

I CEMEA affermano che la fruizione e l’accesso alle forme di produzione artistica, creativa e culturale sono un diritto fondamentale che contribuisce alla formazione dei cittadini e delle cittadine. Questo diritto è una garanzia di democrazia, come sancito dalla Costituzione Italiana (art. 9). Coltivarsi, acquisire cultura, arrivare a produrne è un diritto che richiede apprendimenti e una garanzia di accessibilità ai beni, agli spazi e alle forme di espressione. I CEMEA sono convinti della necessità di un’educazione artistica e culturale che non miri a “consumare meglio”, ma piuttosto a fornire le chiavi della comprensione delle espressioni artistiche e culturali, come anche gli strumenti per agire in maniera creativa e consapevole nel proprio ambiente.

LA DIMENSIONE EDUCATIVA QUALE COMPONENTE INDISPENSABILE PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE

LA DIMENSIONE EDUCATIVA QUALE COMPONENTE INDISPENSABILE PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE

I CEMEA non condividono e contrastano ogni modello di società fondato sul profitto, il consumo, il dominio dell’economico che minacciano i diritti fondamentali degli esseri umani, della natura e delle sue risorse. Promuovono stili di vita sostenibili, forme attive di decrescita, di riduzione dei consumi e dei bisogni, di riutilizzo delle risorse che assicurino un approccio globale alle realtà complesse del mondo, che siano sociali, culturali, economiche e ambientali. Considerano l’educazione ambientale e il consumo consapevole un fattore indispensabile per rafforzare il legame tra rispetto dell’individuo, difesa dell’ambiente e qualità della vita quotidiana per tutti.

LA MOBILITA' MOTORE DI CONOSCENZE E SOLIDARIETA'

LA MOBILITA' MOTORE DI CONOSCENZE E SOLIDARIETA'

La mobilità è una parte integrante della formazione di tutte le persone, favorisce la conoscenza, il rapporto con l’altro e con l’ambiente/ contesto; si può sperimentare e attuare nel proprio quartiere, nella propria città, nel proprio Paese, in Europa e nel mondo, fino a diventare esercizio di solidarietà collettiva. Mobilità come opportunità unica di apertura, educazione all’accoglienza, confronto con l’altro in un’ottica interculturale, capace di incidere sulla crescita e sul cambiamento del singolo e del gruppo. I CEMEA si impegnano perché le Istituzioni Nazionali e Internazionali promuovano politiche sociali per la mobilità realmente inclusive e accessibili a tutti. Fondamentale è il ruolo delle associazioni e della cooperazione sociale a sostegno di azioni di apertura e di scambio.

About admin@

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *